Seguici su

Cronaca

“Ti spacco la testa!”: cacciatori di Novello aggrediscono Massimo Vacchetta (centro recupero ricci La Ninna)

Sandro Marotta

Pubblicato

il

NOVELLO – Il veterinario Massimo Vacchetta (del Centro recupero ricci La ninna) è stato aggredito a Novello da alcuni cacciatori.

La lite

Nel pomeriggio di oggi Vacchetta ha sentito gli spari dei fucili provenire da un luogo vicino al paese e ha iniziato a cercarne la fonte. Poco dopo ha raggiunto le auto dei cacciatori e ha avviato una diretta Facebook per testimoniare la vicinanza della battuta di caccia rispetto al centro abitato.

“Sparano vicino alle case del centro del paese – dice il membro del centro recupero ricci – guardateli, guardate quanti sono, ecco lì c’è il cinghiale morto”.

“Ti spacco la testa!”

Dopo che il gruppo avvista il testimone con il cellulare, inizia l’agitazione. “Ti spacco la testa”, replica uno dei cacciatori, che poi si avvicina alla telecamera e inizia ad aggredire fisicamente e verbalmente Vacchetta. “Se non stacchi quel telefono ti spacco la testa!”, continua uno degli uomini con la pettorina arancione, trattenuto dai compagni. A un tratto la ripresa si interrompe, Vacchetta afferma di essere stato spinto e per questo il cellulare è caduto.

La chiamata alla polizia

Nel video si vede un cacciatore che con il fucile ancora in spalla, si gira e se ne va. Poco dopo la concitazione si traduce in un calcio, sferrato da un uomo con gli stivali. A questo punto, Vacchetta ha chiamato la polizia.

Iscrivi al canale Quotidiano Piemontese su WhatsApp, segui la nostra pagina Facebook e continua a leggere Quotidiano Piemontese

3 Commenti

1 Commento

  1. Avatar

    Pietro

    25 Ottobre 2023 at 21:10

    La caccia va abolita punto è basta, violenti con gli animali e con le persone non possono andare in giro armati, ogni anno sono tantissime le vittime dei cacciatori,ferite e uccise è ora di dire basta

  2. Avatar

    Luca

    25 Ottobre 2023 at 22:42

    Persone prepotenti e disgustose…
    Facile prenderserla in venti, armati, contro una persona sola.
    E poi si arrabbiano se gli si dà dei violenti assassini.

  3. Avatar

    Natalina Basla

    26 Ottobre 2023 at 21:31

    Siamo arrivati ad un punto che la gente non riesce più a capire quali sono i limiti della ragione… si è diventati tutti prepotenti ed egoisti e questi individui lo dimostrano pienamente…. Cafoni arriganti e cattivi…
    Abbasso la caccia sport x violenti ormai

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

adv

Dalla home

adv

Facebook

adv