Seguici su

Economia

Galup acquisisce la Golosi di Salute, azienda di Monticello d’Alba

Galup ha acquisito il 90%. Il restante 10% è stato acquistato dalla famiglia Farinetti.

Gabriele Farina

Pubblicato

il

PINEROLO – La a GLP – holding che fa capo al GRUPPO TCN – presieduta da Giuseppe Bernocco e Sebastiano Astegiano – e a cui appartengono tutte le aziende del comparto Food (Galup con il brand Streglio, Mandrile Melis, Pasticceria Cuneo e ora Golosi) del gruppo – ha acquisito il 90% delle quote societarie della Golosi di Salute srl, azienda di Monticello d’Alba (CN), nata nel 2005 da un’idea del maestro pasticcere Luca Montersino. Il restante 10% è stato acquistato dalla famiglia Farinetti.

La storia di Golosi di Salute

Un percorso che si è concretizzato nel tempo e cha ha radici lontane. Era infatti il 2017 quando, Golosi veniva acquisita per un 50% da Eataly e per l’altro 50% dal Gruppo TCN guidato da Bernocco.
Oggi Golosi porta avanti l’idea con la quale è nata, e cioè la creazione di una pasticceria buona, focalizzata sulla ricerca di ingredienti di qualità “non convenzionali”, quali farina di kamut, farro, riso, zucchero d’uva, fruttosio, malto, olio extravergine d’oliva, in sostituzione agli ingredienti convenzionali, per ottenere ricette uniche. Il core business di Golosi è incentrato sulla produzione di dessert monoporzioni gelo, vendute principalmente per il canale Ho.Re.Ca e travel, al quale si affianca la produzione di pasticceria secca venduta a marchio Golosi- Il laboratorio del gusto.
Il 2024 diventa quindi l’anno che segna l’avvio di un importante percorso di crescita dei brand GLP, con l’obiettivo di creare un vero e proprio polo del dolciario all’interno del quale i singoli marchi saranno sviluppati e valorizzati anche attraverso percorsi sinergici, in ambito produttivo e commerciale. GLP è oggi una realtà che impiega 95 dipendenti con un fatturato 2023 di 29 milioni di euro.

“Il nostro essere imprenditori in questo territorio ci conduce a un impegno costante per la valorizzazione delle eccellenze che in esso operano” – dichiara il presidente Giuseppe Bernocco – “E’ stata questa la filosofia che ci ha guidati molti anni fa, quando siamo entrati a far parte del progetto Galup, ed è ancora oggi la stessa, nella convinzione che, con il nostro lavoro quotidiano, fatto di impegno, passione e ovviamente anche investimenti, possiamo contribuire alla crescita di realtà uniche, apprezzate su tutto il territorio nazionale e non solo, nasce quindi da questo sentire la volontà del progetto GLP che punta a diventare polo di eccellenza del comparto dolciario”.

Un percorso continuo di crescita quello del Gruppo guidato da Bernocco e Astegiano che annovera anche il rientro, in qualità di Amministratore Delegato GLP di Stefano Borromeo che, dopo un’esperienza professionale esterna nel 2023, torna “nel suo mondo” – come lui stesso dichiara – per ricoprire quel ruolo con il quale, negli anni passati, ha portato a compimento un importante sviluppo dell’azienda pinerolese. “Sono felice di intraprendere un nuovo percorso con GLP che sarà certamente impegnativo ma, ne sono certo, anche foriero di grandi soddisfazioni. Partiamo con un 2024 che si rivela da subito un anno importante e per il quale molti sono i progetti che andremo a concretizzare” – dichiara Borromeo.

Iscrivi al canale Quotidiano Piemontese su WhatsApp, segui la nostra pagina Facebook e continua a leggere Quotidiano Piemontese

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

adv

Dalla home

adv

Facebook

adv