Seguici su

Cronaca

Torino, alcuni studenti pro Palestina si incatenano ai cancelli del Politecnico

Al momento sul posto è presente anche la Digos della Questura di Torino.

Avatar

Pubblicato

il

TORINO – Nuova protesta studentesca al Politecnico di Torino. Nove studenti dei collettivi universitari pro Palestina si sono incatenati questa mattina ai cancelli dell’entrata della sede principale, in corso Duca degli Abruzzi.

Al momento sul posto è presente anche la Digos della Questura di Torino. Una studentessa (che non sarebbe tra i nove che si sono incatenati) è rimasta ferita dopo essere caduta, spintonata da una guardia giurata privata.

“Oggi l’intifada studentesca del Politecnico resiste da un mese senza nessuna risposta dalla governance dell’ateneo. Per questo gli studenti hanno deciso di incatenarsi ai cancelli bloccando l’ingresso principale della sede centrale del Politecnico”, spiegano gli attivisti nella parole riportate da Ansa.

Fino a ora, le molte proteste di queste settimane degli studenti Pro Palestina, che ormai da quasi un mese stanno occupando le sedi universitarie di Torino, hanno trovato un riscontro positivo nel Dipartimento di Politiche Culture e Società (Cps), guidato dal professore Francesco Ramella, il primo ad aver approvato una mozione degli studenti che chiede il boicottaggio accademico e la sospensione immediata di tutti gli accordi universitari con atenei e aziende ubicate in Israele.

Iscrivi al canale Quotidiano Piemontese su WhatsApp, segui la nostra pagina Facebook e continua a leggere Quotidiano Piemontese

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

adv

Dalla home

adv

Facebook

adv