Quantcast
Ultimo aggionamento: 10-12-2016 - 17:41 | Oggi: autopsia Damanhur spaccio sciopero presidio gtt

Si è concluso sabato 7 aprile il National Model United Nations, meeting diplomatico studentesco internazionale (6mila i partecipanti). Vi hanno preso parte anche gli studenti della scuola ESCP Europe di Torino, insieme a quelli della Bocconi e di altre università. La delegazione italiana ha incontrato inoltre Riccardo Viale, direttore dell’Istituto Italiano di Cultura di New York. COSA SONO I MODEL UNITED NATIONS. I Mun sono simulazioni diplomatiche multilaterali ricalcanti i processi di negoziazione che avvengono alle Nazioni Unite. Si tratta del più grande forum studentesco diplomatico internazionale dove vengono discussi, in un contesto di gioco-simulazione, i temi di più stretta attualità globale. Durante le simulazioni si riproducono le sedute di alcune commissioni delle Nazioni Unite. All’interno di ogni commissione, ogni studente rappresenta un Paese diverso. Il singolo delegato deve lavorare, rispettando quanto più fedelmente possibile la linea della propria politica nazionale e utilizzando gli strumenti della diplomazia, al fine di ottenere l’approvazione delle decisioni che siano favorevoli al proprio Paese.

Si è concluso sabato 7 aprile il National Model United Nations, meeting diplomatico studentesco internazionale (6mila i partecipanti). Vi hanno preso parte anche gli studenti della scuola ESCP Europe di Torino, insieme a quelli della Bocconi e di altre università. La delegazione italiana ha incontrato inoltre Riccardo Viale, direttore dell’Istituto Italiano di Cultura di New York.

COSA SONO I MODEL UNITED NATIONS. I Mun sono simulazioni diplomatiche multilaterali ricalcanti i processi di negoziazione che avvengono alle Nazioni Unite. Si tratta del più grande forum studentesco diplomatico internazionale dove vengono discussi, in un contesto di gioco-simulazione, i temi di più stretta attualità globale. Durante le simulazioni si riproducono le sedute di alcune commissioni delle Nazioni Unite. All’interno di ogni commissione, ogni studente rappresenta un Paese diverso. Il singolo delegato deve lavorare, rispettando quanto più fedelmente possibile la linea della propria politica nazionale e utilizzando gli strumenti della diplomazia, al fine di ottenere l’approvazione delle decisioni che siano favorevoli al proprio Paese.

Commenta su Facebook

qu-pi-newsletterVi  è piaciuto questo articolo ? Iscrivetevi alle newsletter di Quotidiano Piemontese per sapere tutto sulle ultime notizie,
Se vi piace il nostro lavoro e volete continuare ad essere aggiornati sulle notizie dal Piemonte, andate alla nostra pagina su Facebook e cliccate su "Like".
Se preferite potete anche seguirci sui social media su Twitter , Google+, Youtube
Ora potete anche essere aggiornati via Telegram

TAGS: