Ultimo aggionamento: 31-08-2015 - 15:31 | Oggi: inceneritore amianto toro juventus

Il Torino si ferma allo 0-0 al San Nicola contro il Bari ma, grazie alle sconfitte di Sassuolo e Verona, resta solo in vetta. La squadra di Ventura crea pochissime palle gol che vengono sventate dal portiere barese. L'occasione più grande del match capita al 10' quando su uno schema su punizione Antenucci con un diagonale costringe l'estremo difensore locale a una gran parata. Il Toro ci prova ancora con Bianchi ma sarà l'unica altra occasione del primo tempo perché il Bari si fa vivo e con Stojan e Garofalo prendendo il possesso delle fasce laterali e va a un passo dal vantaggio con una punizione di De Falco. Nella ripresa le occasioni sono pochissime e le squadre tirano i remi in barca: l'unico brivido lo crea al 65' il fischiatissimo ex Parisi, che con un missile su punizione costringe Lamanna a rifugiarsi in angolo.

Il Torino si ferma allo 0-0 al San Nicola contro il Bari ma, grazie alle sconfitte di Sassuolo e Verona, resta solo in vetta. La squadra di Ventura crea pochissime palle gol che vengono sventate dal portiere barese. L’occasione più grande del match capita al 10′ quando su uno schema su punizione Antenucci con un diagonale costringe l’estremo difensore locale a una gran parata. Il Toro ci prova ancora con Bianchi ma sarà l’unica altra occasione del primo tempo perché il Bari si fa vivo e con Stojan e Garofalo prendendo il possesso delle fasce laterali e va a un passo dal vantaggio con una punizione di De Falco. Nella ripresa le occasioni sono pochissime e le squadre tirano i remi in barca: l’unico brivido lo crea al 65′ il fischiatissimo ex Parisi, che con un missile su punizione costringe Lamanna a rifugiarsi in angolo.


TAGS: , ,