Lo spettacolo del foliage ad Oropa il 22 ottobre



Undicesima edizione dell’evento dedicato ai colori dell’autunno che il Giardino Botanico di Oropa organizza con visite guidate ed iniziative enogastronomiche. L’invito è quello ad “assaporare” la Natura in tutte le sue fasi vitali: i colori autunnali di un bosco sono uno un vero spettacolo di cui non si sa mai veramente la trama e che ogni anno è diverso. La ricerca, la scoperta, il piacere di osservarlo sono attività che possono appassionare tutte le persone che hanno spirito naturalistico e amore per la vita all’aria aperta.

Approfondimento – Il meccanismo nel particolare. Molte specie vegetali, in particolare alberi e arbusti, sono in grado di superare le stagioni avverse con lo stesso sistema: quando manca l’acqua, fa troppo freddo o la luminosità è scarsa, le foglie, anche se sono perfettamente sane, diventano “zavorra” e devono essere allontanate dalla pianta per farla mantenere viva fino al ritorno della buona stagione. In autunno la prima fase della caduta delle foglie si percepisce ad occhio nudo: la clorofilla, maggiore responsabile del processo fotosintetico e del colore verde delle foglie, non viene più prodotta con l’accorciarsi delle giornate e con il conseguente abbassarsi della temperatura. Quando la clorofilla si decompone il verde scompare e lascia vedere altri colori che prima rimanevano nascosti: i carotenoidi, i flavonoidi, i tannini… Nella foglia agiscono ormoni la cui quantità è regolata dalla luce nel fotoperiodo, con funzioni contrapposte: alcuni comandano l’accrescimento della foglia inibendo la produzione di altri, che vengono invece prodotti con l’arrivo del freddo e in caso di malattia, di attacco di insetti o di danneggiamento meccanico della foglia. Con l’arrivo della stagione sfavorevole le foglie bloccano la crescita e l’attività, e avviano il processo di distacco. Nella foglia vengono accumulate invece le sostanze di rifiuto della pianta, i cataboliti, che, assieme ai tannini, contribuiscono a colorare di marrone le foglie da eliminare. Quando il trasloco delle sostanze è terminato, l’etilene stimola la produzione di enzimi quali la pectinasi e la cellulasi, in grado di degradare le pareti di alcune cellule della base del picciolo e provocando la caduta delle foglie. Dopo il distacco della foglia le cellule superficiali del rametto formano uno strato protettivo suberizzato (simile al sughero) che funziona come una vera e propria cicatrice.

PROGRAMMA
Domenica 22 ottobre
Foliage: i colori dell’autunno in Valle Oropa
Ore 12.00 – L’autunno in tavola (Menu di stagione presso il Ristorante Caminetto di Oropa) (Prenotazione obbligatoria entro giovedì 19 ottobre: tel. + 39 320 8205175)
Ore 15,00 – Foliage al Giardino, visita guidata al Giardino Botanico ed ai suoi dintorni Come la natura si prepara all’autunno (costo incluso nel biglietto d’ingresso) Al termine, la Tisana delle quattro – Degustazione gratuita (Info per questo evento: Giardino Botanico di Oropa tel. +39-015.2523058)

Ultima modifica: 6 gennaio 2018

In questo articolo