Soppressa la linea ferroviaria Asti-Alba, gli astigiani si ribellano

Lamentano la soppressione della linea ferroviaria Asti-Alba i pendolari che, ogni giorno, per motivi di lavoro, usufruiscono del treno. Treno che resta in servizio solo durante il periodo scolastico, così, i cittadini di Asti si sono rivolti a Giorgio Galvagno, sindaco della città che, a sua volta, ha interpellato Barbara Bonino, assessore regionale ai Trasporti per chiedere di lasciare che la linea delle 6.45 continui ad esistere anche a scuole chiuse.

“Ho subito raccolto le giuste lamentele dei lavoratori – sottolinea Galvagno – che si trovano a vivere un notevole disagio in quanto il primo treno successivo disponibile non consente di arrivare in tempo al lavoro. Ho investito del problema l’assessore regionale ai Trasporti e continuerò a perorare la causa, anche perché la nostra città è fin troppo spesso penalizzata dal punto di vista dei collegamenti ferroviari”.