A Dogliani una tre giorni di TV e nuovi media per la prima edizione del Festival

Per tre giorni Dogliani diventa questa settimana la capitale italiana della televisione e dei nuovi media. Dal 4 al 6 maggio il comune cuneese ospiterà la prima edizione del Festival della TV e dei nuovi media con incontri e confronti tra editori, produttori e personaggi del piccolo schermo. Le iniziative si svolgono nella tensostruttura in piazza Umberto I. Le strade di Dogliani saranno animate da incontri e dibatti, intrecci tra generazioni di Tele-protagonisti, Tele-visionari e Tele-dipendenti che rifletteranno le diverse anime della Tv. I grandi volti dell’intrattenimento nazional-popolare racconteranno il backstage delle loro carriere, dalla nascita di un format alla messa in onda di un programma di successo.
Esperti di informazione e anchorman si confronteranno sul destino del giornalismo televisivo nell’era dei social network, degli smarthphone, dei tablet, delle WebTv e della connessione 24 ore su 24 tentando di dare delle risposte ai quesiti: Come sta cambiando la Televisione? In che modo i Nuovi Media stanno invadendo il campo della comunicazione tradizionale? Che cosa guarderemo domani? E dove lo guarderemo?

L’ingresso al Festival è libero. Alla manifestazione è collegato il Premio Dogliani destinato alle migliori idee televisive della stagione appena trascorsa. Quattro le categorie: la Tv che fa Cultura, la Tv che Passione, InnovaTv e il Premio alla Carriera.

Il Festival ospiterà protagonisti affermati e nuovi autori, editori tradizionali e professionisti dell’universo multimediale, produttori sconosciuti al grande pubblico e star assolute del piccolo schermo. Fra gli ospiti: Giovanni Minoli, Carlo De Benedetti, Mario Giordano, Bruno Pizzul, Sarah Varetto, Mario Calabresi, Piero Chiambretti, Toni Capuozzo, Alessandra Comazzi.

Il Programma del Festival della TV e dei nuovi media
Venerdì 4 maggio
Ore 10.00 I Mestieri della TV: le voci dei cartoni animati
Mario Brusa con Andrea Beltramo, Luca Ghignone, Carlotta Iosetti, Tiziana Martello e Elisabetta Viviani per i bambini delle Scuole Elementari.
Ore 11.30 da Trebisonda “I Criticoni”
Alessandra Comazzi per i bambini delle Scuole Medie
Ore 14.00 La TV dei ragazzi: quali opportunità?
Mussi Bollini, Davide Bracco e Massimo Bruno
Ore 15.30 Tv Sport Revolution Fabio Caressa, Stefano Caselli, Daniel Martinez e Bruno Pizzul
Ore 17.00 La Web Tv: un caso imprenditoriale
Michele Ferrarese, Anna Masera, Alberto Massari, Giorgio Scianca e Claudio Scotto di Carlo
Ore 18.30 Giovanni Minoli e Carlo De Benedetti parlano di Tv e Nuovi Media
Sabato 5 maggio
Ore 10.00 Professione Reporter di Guerra
Gianfranco Botta, Fabio Bucciarelli, Toni Capuozzo, Guido Cravero e Luca Rosini raccontano le loro esperienze in Afghanistan, Irak, Kosovo, Haiti e la Primavera araba
Ore 11.30 L’informazione giornalistica in TV nell’era di internet Mario Giordano, Corradino Mineo, Luca Telese, Giovanni Valentini e Sarah Varetto
Ore 14.00 Langa Media
Le produzioni multimediali dei giovani delle Langhe
Ore 15.30 I Millenials e il futuro dei Media
Mario Calabresi, Antonio Campo Dell’Orto, Enrico Ghezzi e Linus
Ore 17.00 Il successo di You Tube
Il caso Freaks!
Ore 18.00 La figura femminile nella televisione italiana con Elsa Fornero Ministro del Lavoro e delle Politiche sociali con delega alle Pari Opportunità, Alessandra Comazzi e Sarah Varetto
Domenica 6, maggio
Ore 10.00 Social Tv: Facebook VS Twitter
Marco Bardazzi, Carola Frediani e Guido Romeo
Ore 11.30 Case History: BLOB. The Expanded Tv
Massimo Bernardini, Enrico Ghezzi e Pino Roggero
Ore 14.00 Idee per la Tv: a cura di Link-Mediaset
Antonio Dini, Fabio Guarnaccia, C.A. Carnevale Maffè e Gianluigi Ricuperati
Ore 15.30 I documentari: un successo!
Piero Corsini, Davide Demichelis e Vincenzo Venuto
Ore 17.00 La Tv di Piero Chiambretti
Piero Chiambretti e Alessandra Comazzi



In questo articolo: