Andrea Stara si autosospende dal Partito Democratico

Andrea Stara, uno dei quattro consiglieri regionali indagati dalla Procura della Repubblica di Torino  per ha comunicato di essersi autosospeso dal Pd: “Non ho mai utilizzato i fondi del gruppo per uso personale. Risponderò nel merito alle contestazioni ma credo sia un atto doveroso nei confronti del mio partito fare un passo indietro.  In un momento di tensione politica come questa ho preso questa decisione per correttezza e trasparenza per evitare che anche minimamente, il nome del Pd possa essere accostato ad indagini di carattere giudiziario”.  

Mercedes Bresso, ex presidente della Regione Piemonte, appresa la notizia dell’avviso di garanzia consegnato ad Andrea Stara aveva commentato : “Sono molto amareggiata. Oggi stesso  ho avviato le procedure per negare l’uso del mio nome al gruppo in consiglio regionale coinvolto nell’indagine. Pur riconoscendo il diritto di difesa non posso consentire che il mio nome venga associato a reati molto gravi, tanto più se commessi da chi svolge un incarico pubblico”.



In questo articolo: