Verso una commissione di inchiesta per lo scandalo Csea e sull’operato di Tom Dalessadri

cseaLunedì in Sala Rossa al Comune di Torino saranno discusse due mozioni per chiedere l’istituzione di una commissione d’inchiesta per lo scandalo Csea e per radiografare l’operato del vicesindaco Tom Dalessandri. Entrambe sono state presentate dal capogruppo di Sel, Michele Curto con undici firme, cinque della maggioranza, compresi i due consiglieri del Pd: Lucia Centillo e Roberto Tricarico, poi Liardo, Appendino, Bertola, Grimaldi, Tronzano, Greco Lucchina, Sbriglio e Marrone. La riunione dei capigruppo ha dato il via libera alle mozioni che verranno votate lunedì.

Dealessandri ha sostenuto che secondo lui: “la questione non è di competenza del Consiglio comunale”. Dopo una verifica del regolamento da parte del segretario generale Penasso i documenti sono stati accettati. Secondo Michele Curto: Lunedì avremo la possibilità di vedere se il Consiglio sarà in grado di assumersi la responsabilità di fare luce su quello che è successo in questi 15 anni, finiti con il fallimento dello Csea che si è lasciato allo spalle 300 lavoratori disoccupati e una montagna di debiti Il nostro compito è di tutelare l’interesse pubblico accertando eventuali responsabilità politiche, amministrative, gestionali”. L’opposizione chiede in maniera esplicita che Tom Dealessandri si autosospenda.



In questo articolo: