Entrato in funzione l’inceneritore del Gerbido a Torino

Inceneritore GerbidoIl contestatissimo termovalorizzatore del Gerbido a Torino è finalmente entrato in funzione. La prima delle tre linee funziona da venerdì scorso e da sabato ha cominciato a produrre energia che verà utilizzata per elettricità e riscaldamento. A regime l’impianto genererà 350 mila Mwh, che tradotto significa corrente elettrica per 175 mila case e energia termica per 17 mila utenze. Verranno bruciati 421 mila tonnellate all’anno di rifiuti.
La partenza in sordina dell’attività ha generato le solite polemiche. Il comitato No-inceneritore ritiene il silenzio sull’inaugurazione un modo per evitare contestazioni e protesta ma dall’Ato fanno sapere che la comunicazione dell’entrata in funzione entro il 30 aprile era nota a tutti ed è stata rispettata ed aggiunge che “Se da sei giorni l’impianto funziona e nessuno se ne è accorto, vuol dire che l’impatto è contenuto. Non c’è rumore. Non c’è traffico. Di solito nelle fasi di test i dati dei parametri ambientali sono al di sopra dei limiti, l’impianto deve essere tarato. Nel caso del Gerbido no. Siamo al di sotto dei livelli indicati dalle norme. È incoraggiante”.



In questo articolo: