Seguici su

Ambiente

“Sulle tracce del papa”, iniziano i pellegrinaggi ad Asti

Redazione Quotidiano Piemontese

Pubblicato

il

papaSubito dopo la fumata bianca e la presentazione al mondo del nuovo pontefice, papa Francesco, le notizie sulle sue origini astigiane hanno fatto il giro del globo, anche on line, e tutti i cittadini di Asti hanno ipotizzato che fosse un’occasione per far conoscere la città anche fuori dai patri confini o, almeno fuori dalle sue colline. A quanto pare così è, visto che Portacomaro Stazione, e anche Asti, sono già al centro di pellegrinaggi di fedeli che, muovendosi dalle loro abitazioni, vengono a visitare i luoghi natii della famiglia del papa. Mercoledì 1 maggio, approfittando della giornata festiva, un gruppo di turisti in pullman si sono diretti, dalla Val Susa, alla “casa del papa” lungo un percorso che è stato definito “Sulle tracce del papa”. In programma anche il castello di Castell’Alfero e la mostra “L’emigrazione piemontese nel mondo” nella sala dedicata al pontefice e chiamata come lui, la città d iAsti, la frazione di Portacomaro Stazione, Azzano e San Damiano dove la tappa prevede una degustazione enologica in una delle numerose aziende agricole locali.