Il 15 settembre si corre il Palio di Asti 2013: la guida per seguire tutti gli eventi

PalioIl 15 settembre si corre il palio di Asti. Come ogni anno la manifestazione è seguita da un pubblico sempre maggiore di appassionati astigiani, ma anche di piemontesi in generale e stranieri, soprattutto svizzeri, tedeschi, inglese e, più di recente cittadini dell’est europeo e sudamericani. Piero Sciavolino è il maestro del palio di quest’anno, pittore palermitano che ha compiuto i suoi studi artistici a Torino. A lui è dedicata la personale dall’11 settembre al 13 ottobre a Palazzo Alfieri. Il programma prevede la benedizione del cavallo, le varie esibizioni degli sbandieratori che culminano nel palio degli sbandieratori, dell’Asta, storica associazione astigiana le cui performance vengono apprezzate anche fuori dai confini regionali, l’atteso corteo storico con 1200 figuranti che annualmente cambiano il proprio tema di riferimento pur restando sempre nell’ambito medioevale e, infine, naturalmente la corsa vera e propria, il palio con i suoi 21 cavalli al canapo. I vari temi scelti dai borghi e dai rioni di Asti che partecipano alla sfilata rievocativa vanno da antiche vittorie e parate alla presenza femminile nel medioevo, sacre rappresentazioni di lotta tra il bene e il male, corti itineranti, caccia ai rapaci, commerci d’arte, di ricami e arazzi, superstizioni e “beauty farm” per le donne dell’antichità, etc. L’anno scorso il vincitore del palio è stato il borgo di San Martino San Rocco, dopo una lunga finale, il cui cavallo è stato montato dal fantino Bucefalo, al secolo Maurizio Farnetani.

Continueremo a seguire il palio e le altre manifestazioni del settembre astigiano anche sui social tramite gli hashtag #paliodiasti #fieradellesagre #doujador

Il programma e tutte le notizie utili sul Palio di Asti 2013

Il programma completo del palio astigiano

Lo speciale di QP sul Palio di Asti.



In questo articolo: