Papa Francesco, Sindone e Don Bosco: il 2015 di Torino nel segno della fede

papa-francescoNel 2015 la cristianità mondiale guarderà a Torino: ostensione della Sindone, bicentenario della nascita di Don Bosco e probabile visita del Papa.
Sono questi gli appuntamenti in programma, annunciati poco fa dall’arcivescovo Cesare Nosiglia in conferenza stampa con il sindaco Piero Fassino. L’ostensione è prevista, come da tradizione, per una durata di 40 giorni ed il periodo più indicato potrebbe essere quello tra Pasqua ed il 16 agosto. In quella data, infatti, inizieranno anche le celebrazioni per il secondo secolo dalla nascita del sacerdote Giovanni Bosco e l’ipotesi al momento più accreditata e logica è che il Santo Padre arrivi a Torino a cavallo di ferragosto, per poter presenziare ad entrambi gli appuntamenti.
Difficile la sua presenza al Salone del Libro o a Terra Madre, le due manifestazioni che avevano ingaggiato una battaglia diplomatica per averlo tra gli ospiti di riguardo e che ora rischiano di veder sfumare ogni possibilità. Anche considerando il fatto che Papa Francesco starebbe pensando ad una visita in Piemonte già l’anno prossimo, ma limitata esclusivamente a Portacomaro, il paese dove vivono i suoi lontani parenti piemontesi.



In questo articolo: