Marchionne: tutti i dipendenti rientreranno dalla cassa e riaprirò tutti gli impianti italiani

1768-sergio-marchionne“Tutti i lavoratori degli stabilimenti italiani rientreranno dalla cassa integrazione”. Non usa mezzi termini Sergio Marchionne, ad di Fiat-Chrysler, che sulle pagine di Repubblica racconta la sua visione del nuovo colosso dell’automobile creato con l’acquisizione totale del marchio americano.

L’America ha creduto nelle nostre idee e ci ha aperto le porte. Lì, a differenza che in Italia, il cambiamento piace.

Marchionne parla poi di strategia e afferma che

Usciremo dal ‘mass market’, pochi clienti e tanti concorrenti, per andare nella fascia premium con Alfa e Maserati. Squadre di nostri uomini stanno preparando i modelli per il rilancio. A Mirafiori-Grugliasco si faranno le Maserati. A Melfi le 500 X e piccole Jeep. A Pomigliano le Panda. A Cassino il rilancio dell’Alfa. Mi impegno: saranno riattivati in pieno tutti gli impianti italiani.

Parole importanti per il futuro dei dipendenti del Belpaese, ma un occhio anche agli aspetti finanziari del nuovo gruppo che, a sentire l’ad, sembra proprio destinato ad avere casa in USA:

La società avrà un nome nuovo. Ci quoteremo dove c’è un accesso più facile ai capitali. La sede verrà decisa anche in base alla scelta di Borsa, ma avrà un valore solo simbolico.