Di nuovo fermo l’inceneritore del Gerbido: superati alcuni limiti emissivi

Inceneritore GerbidoNuovo stop per l’inceneritore del Gerbido, domenica 12 gennaio. Lo rende noto TRM in una nota: “Nell’ambito delle attività di test a cui viene sottoposto il termovalorizzatore in questa fase di esercizio provvisorio (maggio 2013 – aprile 2014), si sono verificate alcune anomalie alle linee 2 e 3 dell’impianto, che hanno determinato il superamento di alcuni limiti emissivi”. La società che si occupa del termovalorizzatore descrive i guasti: “La linea 2 ha subito un trip di caldaia, che ha causato un blocco della turbina, con il superamento – nella media giornaliera – del livello di monossido di carbonio (CO), mentre nella linea 3 – nell’ambito di un altro collaudo – i bruciatori ausiliari non sono entrati in funzione a causa di un problema nel rilevatore di fiamma, causando un superamento dei limiti di monossido di carbonio (CO) e di ammoniaca (NH3)”.

“In entrambi i casi – ha aggiunto TRM – i superamenti semiorari, che hanno poi generato lo sforamento della media giornaliera, sono stati limitati nel tempo, grazie al tempestivo intervento dei tecnici”. I problemi all’impianto sono stati risolti in giornata ed entrambe le linee sono state fatte ripartire e sono attualmente funzionanti.



In questo articolo: