Una variante promessa nel 1986 e mai realizzata. I cittadini di Calliano portano le istituzioni in tribunale

Il paese di Calliano (AT)
Il paese di Calliano (AT)

Nel 1986 l’Anas l’aveva dichiarata opera “urgente” per il paese, ma a Calliano, in provincia di Asti, della variante non se ne hanno tracce. I cittadini speravano che con il nuovo percorso, il traffico di camion e auto in centro paese si sarebbe diradato, permettendo ai mezzi pesanti di passare fuori dal centro abitato, ma tra ritardi, burocrazia e promesse mai mantenute, a distanza di 28 anni i lavori non sono nemmeno partiti.
Ora, un gruppo di cittadini, con in testa Mariangela Testolina, ha assoldato l’avvocato Guido Cardello per denunciare la situazione: è stato presentato un esposto alla Procura di Asti in cui si ipotizzano i reati di omissione d’atti d’ufficio e falso ideologico ed i destinatari delle accuse sono i politici, amministratori e funzionari locali. I magistrati dovranno ora accertare se ed in che misura le responsabilità per questa situazione incresciosa siano da attribuire ad Anas, alla Provincia, alla Regione, alla Cassa depositi e prestiti o a Scr, la società che per conto della Regione si occupa delle opere pubbliche.