Stadio Olimpico-Torino: ora la maggioranza in Comune preme per la cessione a Cairo

Stadio-Olimpico-TorinoLa maggioranza di centrosinistra che guida il Comune di Torino cambia la propria strategia nella querelle che vede il Consiglio comunale opposto al Torino FC di Urbano Cairo, questione che si è aperta improvvisamente in piena estate con la mozione presentata congiuntamente da vari consiglieri, di maggioranza ed opposizione. Dopo una lunga riunione di maggioranza, sì è deciso che i consiglieri toglieranno la propria firma dalla mozione e la Giunta chiederà alla società granata di acquisire in maniera definitiva lo stadio Olimpico (ovviamente non si conoscono ancora le cifre, ma un punto di partenza potrebbe essere rappresentato dalle tariffe valide per la cessione dello stadio Delle Alpi alla Juventus). Il tutto dovrebbe concludersi entro il 31 di dicembre, secondo quello che chiederà una nuova mozione di maggioranza (per dare respiro al bilancio?), il che sicura,ente non rende semplicissimo il compito del Comune di Torino: viste le trattative di Cairo nel calciomercato e la capacità di tirare su ogni singolo euro… Scherzi a parte, in caso di mancato accordo sulla vendita dell’impianto – che potrebbe aprire prospettive interessanti nella gestione dell’impianto per altre iniziative, per realizzare un vero e proprio quartiere granata: volendo questa potrebbe essere davvero una svolta per il Toro, volendo però… – si potrebbe realizzare un accordo trentennale, come fanno altre società, per l’utilizzo dell’impianto. Soluzione, quest’ultima, non molto lungimirante, ma possibile… Infine, se proprio non si raggiungesse alcun accordo, dal primo gennaio l’affitto per il Torino raddoppierebbe costo ad ogni partita. Sicuramente, questa storia riserverà altre pagine interessanti, molti sviluppi e tante polemiche.