Venduti il 60% dei cimeli sportivi per reperire i fondi per tenere vivo il Museo dello Sport di Torino – fotogallery

arisi-museosportL’Asta di memorabilia sportive al Museo dello Sport di Torino ha realizzato i suoi obiettivi. Il calcio l’ha fatta da padrone con un grande successo per le maglie originali soprattutto di Inter, Milan e Juve, seguito dalle divise di basket e ciclismo. La replica autografata della maglia della Nazionale del Brasile con cui Pelè giocò il Mondiale del 1958 è stata battuta all’asta per 660 euro. Sono andati all’asta 250 pezzi di cui  60% sono andati venduti tra i  70 partecipanti alle aste tra cui collezionisti provenienti da: Roma, Bergamo, Verona, Firenze, Ginevra oltre che Cuneo, Milano e Cremona. Sono stati venduti tutti gli oltre 60 autografi tra cui quello di Alfredo Binda del 1927 a 130 euro. Il presidente del museo  Onorato Arisi spera di aver raccolto tutti i fondi per arginare il momento di crisi del museo per arrivare fino all’Expo 2015: “Poi speriamo che le cose vadano meglio”.

[imagebrowser id=980]





In questo articolo: