HANGAR, il progetto per rendere sempre più competitivo il mondo della cultura in Piemonte

Hangar Day 2E’ stato presentato oggi sabato 4 ottobre negli spazi di Toolbox a Torino HANGAR. re-inventare il  futuro, progetto voluto dall’Assessorato alla Cultura e Turismo della Regione Piemonte. Hangar si rivolge a chiunque voglia sviluppare le proprie competenze e capacità imprenditoriali in ambito culturale, dai liberi professionisti alle istituzioni, associazioni, enti non profit. L’obiettivo è di favorire l’intero ecosistema del management culturale e creativo in Piemonte, fornendo servizi e competenze attraverso incontri e workshop.
Una prima fase di Hangar prevede tra ottobre e dicembre 2014 un calendario di laboratori curati da una rete di partner culturali quali il Circolo dei lettori, Fondazione Fitzcarraldo, Associazione Piùconzero, Scuola Holden e Talent Garden, per coprire tutta la filiera di sviluppo dello spirito imprenditoriale: dalla scintilla dell’idea alla consapevolezza di sé, dagli strumenti personali alla messa in rete con altri imprenditori, target di clienti, manager e partner progettuali.
“Negli ultimi anni in Piemonte il numero delle imprese riconducibili al comparto culturale è in crescita: nel 2013 se ne contavano oltre 32 mila, a cui vanno aggiunti gli enti pubblici e le associazioni culturali e non profit impegnati ogni anno nella gestione di spazi, nell’organizzazione di eventi e iniziative a vocazione artistico culturali – dichiara Antonella Parigi, Assessore alla Cultura e Turismo della Regione Piemonte. In relazione a questi dati è prioritario che le istituzioni contribuiscano allo sviluppo delle professionalità degli operatori del settore ma anche di coloro che vogliono fare impresa in ambito culturale. Per questo attiveremo diversi bandi, uno per mettere in gestione i servizi, uno per la piattaforma Hangar e uno per le start up e la creazione d’impresa. E’ davvero necessario che il nostro paese riparta, cominciamo dal Piemonte”.
I workshop – al via il 14 ottobre al Circolo dei lettori con una lezione inaugurale di Antonella Parigi con il dirigente regionale Paola Casagrande – si differenziano per aree di competenza, andando a coprire ambiti trasversali e complementari. Dallo sviluppo delle attitudini psicologiche e caratteriali attraverso il confronto con se stessi e con l’ambiente circostante, alla cura del networking personale attraverso il confronto con imprenditori affermati e professionisti del settore, fino allo sviluppo delle capacità progettuali tramite attività pratiche: sono questi gli obiettivi di Hangar per diffondere la cultura progettuale e trasformare il territorio piemontese in un laboratorio culturale fertile di nuove progettualità.
Una seconda fase di Hangar si svilupperà nell’arco del 2015 con l’intento di rivoluzionare la messa  in rete degli operatori culturali e istituzionali e sviluppare maggiormente il supporto alla crescita delle start-up.
Programma aggiornato e informazioni: www.hangarpiemonte.it