Turismo: le Atl piemontesi passeranno da nove a quattro

turismo-piemonte-pasquaLe agenzie di accoglienza e promozione turistica locale in Piemonte passeranno da 9 a 4. E l’obiettivo della Regione che in questo modo punta a risparmiare soldi cercando di ottimizzare il lavoro delle strutture. Attualmente le Atl operative sono una per ogni provincia con l’eccezione di Cuneo che ospita anche quella dedicata a Langhe e Roero. Una volta conclusa la riorganizzazione le Atl dovrebbero essere le seguenti: Torino, Cuneo, area Unesco (raggrupperà Alessandria, Asti, Langhe e Roero, con sede ad Alba) e Piemonte Nord (Novara, Vercelli e Valsesia, Biella e zona laghi). “Parlare di accorpamento non sarebbe corretto. Si tratta di un piano di razionalizzazione per rendere più efficace la promozione turistica regionale” ha spiegato l’assessore regionale al Turismo, Antonella Parigi. “Non sempre piccolo è bello, è necessario fare squadra. Le nuove Atl saranno più efficienti ed efficaci, pensiamo ad esempio a quella che unirà tutti i territori da poco riconosciuti come patrimonio Unesco, che vanno dalle Langhe al Monferrato e che dal punto di vista turistico sono un tutt’uno” ha concluso l’assessore.