Dopo la Sindone e don Bosco, i parenti: papa Francesco si fermerà due giorni a Torino

papa-bergoglioLa visita ufficiale del Sommo Pontefice a Torino, prevista per il 21 giugno 2015, consterà di due parti e sarà un po’ più lunga di quella manciata di ore inizialmente prevista. La prima metà della visita vedrà protagonista papa Francesco, che visiterà il capoluogo piemontese per la prima volta in occasione dell’ostensione della Sacra Sindone e del bicentenario della nascita di Giovanni Bosco; nella seconda invece sarà il signor Bergoglio, che vuole rivedere i suoi parenti lontani dopo tanto tempo. Per questo, il religioso argentino si fermerà una notte e due giorni in città.

Il papa infatti non incontra da molto tempo quel che rimane della sua famiglia, e in un primo momento si era ipotizzato anche che facesse una “capatina” a Portacomaro, più precisamente alla frazione Stazione, ipotesi invece abortita; verrà da quelli raggiunto a Torino. Si tratta dei cugini di secondo grado di Jorge Mario, nipoti dei fratelli di suo nonno, Giovanni. Li aveva incontrati da cardinale, in occasione di alcune visite a Roma, ma non ancora da quando è stato eletto papa; ci sarà una messa privata, quindi un incontro privato. Ma il programma della sua due giorni torinese, che sarà sicuramente piuttosto denso, è ancora tutto da definire nei dettagli.