I carabinieri lo arrestano per avere venduto pezzi di una moto rubata ma la perquisizione rivela di più…

Nella tarda serata di ieri, mercoledì 19 agosto, i carabinieri della Compagnia di Chivasso, hanno arrestato G. A. di 25 anni, residente a Torino, responsabile della tentata vendita, tramite siti internet, di parti di un ciclomotore rubato a Chivasso il 5 agosto scorso. I militari, dopo aver accertato la provenienza furtiva, hanno perquisito la casa dell’arrestato trovando una dose di hashish e nove dosi di marijuana del peso complessivo di 7 grammi; otto piantine di marijuana dell’altezza di un metro e mezzo circa cadauna poste su vasi in balcone e un bilancino di precisione.