Reati ferroviari in calo, in Piemonte e Valle d’Aosta nel 2015 meno 30 per cento

Nel 2015 i reati ferroviari in Piemonte e Valle d’Aosta sono calati del 30 per cento. A comunicarlo la polizia ferroviaria nella consueta relazione annuale. Furti, taccheggi, furto di rame e altro. Tutto in calo. Nel 2015 la Polfer ha arrestato 56 persone e denunciate 978. Nell’anno i controlli sono aumentati  del 15%, con 93mila persone identificate, 30mila delle quali straniere. Sempre nel 2015 sono state rintracciate  50 persone scomparse, di cui 42 minorenni fuggiti da casa. Infine, per quanto riguarda i furti di rame, sono stati sequestrate oltre 800 le tonnellate di granulato metallico sequestrate.



In questo articolo: