Non erano lupi ma 3 cani fuggiti al padrone quelli avvistati a Settimo

Non erano lupi ma semplicemente tre cani scappati al proprietario quelli avvistati nei giorni scorsi a Settimo e dei quali è stato diffuso un video che ha avuto molto successo sui social e che annunciava la presenza di un branco di lupi a Settimo Torinese.

Gli esperti di Life WolfAlpes, che studiano la presenza del lupo sulle Alpi, specificano in un comunicato

La fuga dei tre cani, perché di cani si tratta, è un episodio che risale alla notte fra il 9 e il 10 dicembre, conclusosi con la cattura dei tre animali e la pronta riconsegna al proprietario. Come possiamo averne la certezza? Grazie alla meticolosa e documentatissima ricostruzione a cura del Servizio di Vigilanza faunistico ambientale della Città Metropolitana di Torino. Alla scomparsa dei tre cani, peraltro correttamente denunciata dal proprietario al canile locale, sono infatti seguite segnalazioni di avvistamenti in zona: in particolare, intorno all’una di notte del 10 dicembre, la sorveglianza dello stabilimento Pirelli, situato esattamente nella zona del presunto avvistamento dei tre lupi, chiama il 112 segnalando tre cani liberi. Il video è stato girato in quella stessa zona intorno alle 2.45: stesso luogo, stessa ora, tre canidi vaganti – il sospetto è forte. Forte e confermato dalle fotografie successivamente fornite dai proprietari, che sono perfettamente compatibili con quei tre esemplari di grossa taglia dal pelo rossastro, in ottima forma e assolutamente confidenti con le persone del video. Per la cronaca: i cani sono stati catturati nel corso della mattina del 10 dicembre: tutti e tre regolarmente microchippati, sono subito ritornati a casa, ignari del pandemonio che avrebbero suscitato di lì a qualche tempo.

L’articolo pubblicato su alcuni giornali – riferisce sempre WolfAlpes – è quindi successivo di quasi 20 giorni l’episodio.



In questo articolo: