Aperta un’inchiesta per omicidio per la scomparsa di Gloria Rosboch da Castellamonte

La procura di Ivrea ha aperto apre un’inchiesta per omicidio per la scomparsa di Gloria Rosboch: l’insegnante di sostegno di Castellamonte, sparita il 13 gennaio. Il procuratore di Ivrea Giuseppe Ferrando ha annunciato di aver aperto un fascicolo contro ignoti per omicidio, tecnicamente un atto dovuto dopo che i Carabinieri, la hanno cercata per moltissimi giorni.  La donna era stata vittima di un raggiro da un ex allievo che le aveva estorto 180 mila euro per una operazione finanziaria poi finita male. Gloria Rosboch aveva presentato un esposto ai Carabinieri che hanno poi indagato l’uomo per capire se era coinvolto nella scomparsa, della donna  ma sia i tabulati telefonici che l’alibi che ha fornito fanno escludere che possa avere avuto un ruolo il 13 gennaio.

Le ricerche si sono svolte con l’aiuto dei vigili del fuoco e della protezione civile nei  boschi del Canavese e intorno ai fiumi Orco e Chiusella. Al momento della scomparsa Gloria Rosboch indossava una giacca a quadri con il collo di pelliccia e dei pantaloni marroni.