Sabato 27 febbraio ritorna Scala Mercalli, con un servizio sul Gran Paradiso

Torna in onda con la nuova stagione Scala Mercalli, il programma di rai Tre condotto da Luca Mercalli. La prima puntata andrà in onda sabato 27 febbraio alle 21.45 su Rai Tre, subito dopo Che tempo che fa.

E si comincia con un servizio girato sul ghiacciaio Ciardoney nel Parco Nazionale del Gran Paradiso.

E’ lo stesso Mercalli, sulla sua pagina Facebook, a spiegare di cosa si tratta

Cari Amici,

sabato 27 febbraio 2016 vedrete finalmente il risultato di molti mesi di lavoro: verrà trasmessa la prima puntata della nuova edizione di Scala Mercalli, alle ore 21.45 su Raitre.

Il primo filmato è stato girato sul ghiacciaio Ciardoney nel Parco
Nazionale del Gran Paradiso tra luglio e settembre 2015: è un video a cui tengo molto, perchè fa parte della mia attività di ricerca scientifica che svolgo su questo ghiacciaio esattamente da trent’anni: il primo sopralluogo lo feci lassù ventenne, nel 1986, dopo una marcia di sei ore.

Nel 1992 ci fu un mio docente francese di glaciologia che con grande generosità mi convinse a migliorare i metodi di misura, applicare la procedura di bilancio di massa (quella che vedrete nelle immagini) e far entrare il ghiacciaio nell’importante rete internazionale del World Glacier Monitoring Service.
In quegli anni su tutte le Alpi occidentali italiane mancava un punto di misura e con questa operazione lo coprimmo.

Il mio maestro venne in Italia con grande semplicità e umiltà e si mise gratuitamente a disposizione di un giovane studente italiano conosciuto da pochi mesi a un congresso… venne con materiali e strumenti, ma il tempo del giugno 1992 era inclemente, dormimmo in tenda a 3000 metri nella tormenta, lavorammo con difficoltà, tornammo a piedi e con gli sci tra varie peripezie, ma alla fine attrezzammo il ghiacciaio.

Per molti anni ci siamo visti ai convegni di settore scambiandoci i dati di quella serie di misure che grazie al suo intuito aveva iniziato a nascere anche in Italia. Oggi quella serie compie quasi un quarto di secolo.

E colui che ha il merito di avermi insegnato teoria e metodi sul campo, un gentiluomo alpino, uno scienziato acuto e poliedrico, non c’è più.

Il prof. Louis Reynaud è scomparso sabato 13 febbraio 2016 a La Roche de Rame, piccolo villaggio delle Alpi del Sud, nei pressi di Briançon, di dov’era originario.

Dedico questo documentario alla sua memoria.

Qui il sommario dei contenuti della prima puntata, dove parleremo di CLIMA:

– Un bilancio della caldissima estate 2015, vista dai ghiacciai del Gran Paradiso.
– Come si ricostruisce il clima sotterraneo: con lo speleologo Giovanni Badino nella grotta di Bossea (CN)
– il Permafrost siberiano al collasso
– l’aumento del livello oceanico minaccia gli atolli del Pacifico
– una città energivora e poco sostenibile: Dubai
– una città efficiente e molto sostenibile: Masdar
– l’intervista: Carlo Carraro (Università di Venezia): cosa si è deciso alla conferenza sul clima di Parigi?
– il parere di Lord Nicholas Stern su economia e clima
– Viaggio nel riciclo dei rifiuti italiani con Roberto Cavallo: la carta



In questo articolo: