Il turismo outdoor cuneese conquista i tour operator di 15 Paesi del mondo

Quaranta operatori turistici da 15 Paesi diversi, di tutto il mondo. Questi i numeri, decisamente importanti, che sintetizzano l’efficacia della terza edizione della Borsa internazionale del turismo outdoor. Obiettivo primario: promuovere le molteplici, splendide possibilità esistenti in provincia di Cuneo (dall’escursionismo alla mountain bike, dal kayak all’alpinismo). Ma anche – visto il successo ottenuto – altri territori italiani protagonisti del turismo ‘all’aria aperta’, che in questa occasione vengono a proporsi.

Su quotidianopiemontese.it ne abbiamo parlato spesso, anche proponendo escursioni (#SafariPiemontese) o il semplice racconto fotografico di alcuni luoghi straordinari della nostra regione, spesso poco conosciuti dagli stessi piemontesi. E i dati di incremento di questo particolare settore del turismo sono davvero eccellenti, confermandone le notevoli potenzialità economiche: +20 per cento all’anno, con una quantità di stranieri – particolarmente attenti alle attività all’aria aperta in luoghi incontaminati, ricchi di natura ma anche di cultura e con un’enogastronomia straordinaria – pari al 61%. E la provincia di Cuneo è protagonista assoluta.

Come funziona, praticamente, una borsa del turismo? Il contatto fra tour operator internazionali e operatori locali è diretto. Ogni ‘buyer’, ovvero colui che ‘compra’ il servizio offerto sul territorio, ha una sua postazione – in questo caso la location era lo splendido Castello di Malabaila a Canale, nel Roero – e riceve i vari operatori locali che propongono le proprie offerte. La trattativa è immediata e diretta, adattando la proposta a quelle che sono le richieste e le esigenze dei vari target. Nelle due giornate precedenti i tour operator hanno visitato Langhe, Roero, monregalese e valli alpine, per vedere e provare dal vivo il ricchissimo scenario in cui si sarebbero inserite le varie proposte e provarne alcune. I rappresentanti del tour operator hanno anche avuto modo di gustare i vari prodotti locali, dal vino ai formaggi, dai salumi alla pasta: carte sempre vincenti, anzi convincenti.

Il progetto WOW-Wonderful outdoor week è nato nel 2013 su iniziativa della Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo, dell’ATL Langhe Roero, dell’ATL Cuneo e della Camera di Commercio di Cuneo con l’obiettivo di ‘fare sistema’, ovvero di presentare le risorse di questo territorio in maniera compatta, con una sinergia che spesso manca alle nostre realtà e che invece permette di proporre una ‘massa critica’ abbastanza forte da poter raggiungere mercati grandi e lontani, allo stesso tempo appetibile per operatori che hanno bisogno di proposte variegate e di grande qualità.