Il ministro Delrio annuncia che la Tav Torino-Lione sarà low cost e meno lunga

Il ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio a margine di un convegno sulla mobilità promosso dalla regione Toscana a Firenze ha annunciato che la tratta nazionale della Torino-Lione che da Susa scende verso il Torino, subirà una revisione e utilizzerà per gran parte la linea storica esistente per ridurre i costi.   La revisione del progetto permetterà di ridurre i costi che scenderanno da 4,3 miliardi a 1,7.

Il progetto di revisione è stato approvato nei giorni scorsi dall’Osservatorio tecnico e prevede la costruzione di 25 chilometri di nuova linea mentre viene rinviata la realizzazione di una galleria per le merci intorno a Torino.  I treni merci passeranno all’interno del passante ferroviario di Torino ed entreranno direttamente sulla linea ad alta velocità per Milano a Torino Stura.

Per Graziano Delrio : “Stiamo revisionando la Torino-Lione: le opere di adduzione al tunnel erano più di 84 km di linea nuova, ora sono stati ridotti dopo una serie di analisi fatte a poco più di 25 km, quindi useremo gran parte della linea esistente. Non sono arretramenti, sono adeguamenti, e sono un’intelligente rivisitazione dei progetti per fare le opere nei tempi giusti, con i costi minori e che siano davvero utili”.



In questo articolo: