Panino vietato in mensa, mamma denuncia la scuola. La preside: “Nessuna discriminazione”

Continua la questione del “diritto al panino a scuola”. La querelle adesso finisce in caserma con una denuncia: una delle madri torinesi che ha vinto la battaglia, infatti, ha denunciato la l’istituto comprensivo Leon Battista Alberti perché ha vietato al figlio l’accesso ai locali della mense.

Per parte sua, invece, a detta della preside Rosaria Genovese, la scuola “non ha discriminato nessuno”. Quelle della mamma sono solo “accuse non vere”.

Non ci sta invece Rita Rosa, madre della bambina. E attacca: “Mia figlia è stata esclusa dalla mensa perché aveva il panino”.

“Il refettorio è fruibile solo per il pasto collettivo – si difende la preside, Rosaria Genovese -, abbiamo allestito un’area del refettorio per gli studenti col baracchino”.

Ci vuole ancora tempo spiega invece l’assessore Patti: “Lavoriamo per garantire spazi adeguati anche a chi non mangia in mensa”.