Il programma di Peccati di Gola a Mondovì, i laboratori si prenotano online

Dal 29 ottobre al primo novembre a Mondovì ritorna Peccati di Gola con un nuovo format a  ingresso gratuito e una collocazione diffusa nella città monregalese con passeggiate lungo le viee le piazze di Mondovì alla scoperta delle eccellenze del territorio.  Ricco  il programma di eventi e attività culturali di Peccati di gola. Quest’anno gli appuntamenti culturali si svolgono presso L’Agorà della Gola – Centro Espositivo Santo Stefano, nella Sala Gianni Ferrero: un luogo di ritrovo in cui approfondire le conoscenze sui prodotti del territorio, imparare a conoscerli e ad apprezzarne le caratteristiche e la qualità, incontrare chef e produttori e farsi guidare in percorsi di degustazione insieme a esperti e professionisti. 
Novità di quest’anno: è possibile prenotare online la partecipazione ai laboratori e alle esperienze sensoriali. Prenota qui.

Sabato 29, alle 14, l’appuntamento è con l’esperienza sensoriale Amaro, dolce, salato: le preferenze per i cibi cambiano con l’età, guidata dalla professoresse Deborah Taddio e, a seguire, lo showcooking Anna Prandoni e Samanta Cornaviera interpretano la farina di mais: la cucina della tradizione e il metodo per attualizzarla. Alle 18 è il momento Rakikocktail: prima non c’era ma ora per fortuna l’abbiamo inventato, l’incontro che dà il via al Contest con le tre miscele in gara.

Domenica 30, alle 14, si affronta un argomento, tanto attuale quanto importante, insieme a INALPI e Piemonte Latte con l’esperienza sensoriale Riabilitiamo il latte vaccino; ospiti Silvio Barbero, vicepresidente dell’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo, e Ambrogio Invernizzi, amministratore delegato di INALPI. Alle 16 la Condotta Slow Food Monregalese propone il laboratorio dal titolo I Sapori del Fiume dedicato al pesce e al suo allevamento sostenibile, con una dimostrazione di filettatura e la preparazione di una ricetta da parte dei Piccoli Chef di Bagnasco. Per concludere, alle 18, l’esperienza sensoriale The Cheese Storyteller e i palati di mondo: i grandi formaggi dop piemontesi incontrano la birra trappista belga.

Lunedì 31 spazio alle esperienze sensoriali: in programma La caprese delle Alpi del Mare, in collaborazione con la Camera di Commercio Riviera di Liguria, Artigiano è genio, in collaborazione con Confartigianato Cuneo, e Storia del tartufo: com’è nato un mito? con il Centro Nazionale Studi Tartufo e l’Associazione Trifolao Cebano Monregalese. Martedì 1 novembre si parte alle 14 con Artigiano è dolce, in collaborazione con Confartigianato Cuneo, e si continua con Di Oste in Oste, presentazione della Guida di Slow Food Editore Osterie d’Italia 2017. Infine, alle 18, l’esperienza sensoriale in collaborazione con i produttori di vino del monregalese C’è un posto per ogni cosa: ad ogni paesaggio la sua prelibatezza – The Cheese Storyteller e le storie viventi di tre paesaggi.

Sono quattro, uno al giorno, i laboratori dedicati ai bambini e alle loro famiglie dal titolo Manine in pasta. Saranno occasioni per conoscere da vicino i prodotti del territorio – De.Co e Presidio Slow Food, e incontrare di persona i produttori. In ogni laboratorio i bambini, aiutati dai genitori, potranno realizzare con le loro mani un prodotto tipico della regione monregalese sotto la guida sapiente del produttore, imparando così a conoscere gli ingredienti e ad assemblarli nel modo giusto, come dice la tradizione. Questi gli appuntamenti: sabato 29 Manine in pasta e i Rubatà di Mondovì De.Co, domenica 30 con Manine in Pasta e il formaggio Nostrano di Mondovì De.Co, lunedì 31 Manine in pasta e i Tajarin alla castagna De.Co e martedì 1 novembre Manine in pasta e le Paste di Meliga del Monregalese Presidio Slow Food.

I laboratori sono gratuiti e si svolgono alle 11, tranne lunedì che sono in programma alle 10.30.



In questo articolo: