Vigilanza privata sul bus 69 da Borgaro a Torino, lo ha deciso il sindaco

Quella del bus 69 che collega Borgaro con Torino è storia vecchia. Il problema è la convivenza con i nomadi che vivono nel campo di strada aeroporto e utilizzano il 69 per raggiungere Torino. Due anni fa il sindaco di Borgaro Claudio Gambino aveva ipotizzato bus separati, scatenando ovviamente accuse di razzismo.

Questa volte è sempre lui a provare ad affrontare il problema da un lato diverso. Sul 69 ci sarà la vigilanza privata, pagata dal comune di Borgaro. Gambino però chiede aiuto alla sindaca di Torino, a Gtt, a carabinieri e polizia per risolvere definitivamente la situazione anche perchè – dice – per questioni di bilancio il comune di Borgaro non può permettersi di pagare la vigilanza privata per l’intera giornata.



In questo articolo: