Chieste due condanne a un anno di reclusione per l’amianto sul luogo di lavoro in RAI

Il Pubblico Ministero ha chiesto due condanne a un anno di reclusione alle battute finali del processo per la morte di un ex dipendente della Rai dovuta secondo l’accusa

all’esposizione ad amianto sul luogo di lavoro.
Il dipendente fu in organico alla Rai fra il 1964 e il 1999 nel grattacielo Rai di via Cernaia. Morì nel 2009.Gli imputati sono ex dirigenti dell’azienda.



In questo articolo: