Scoperta discarica abusiva a Costigliole Saluzzo

Una discarica abusiva di circa 2600 metri cubi nel comune di Costigliole Saluzzo, in provincia di Cuneo. L’hanno scoperta i carabinieri forestali di Saluzzo, in collaborazione con Arpa Piemonte e Aipo (Agenzia Interregionale per il fiume Po) all’interno dell’ex sito “San Carlo” dove, fino al 2009, si svolgeva  attività di recupero di rifiuti non pericolosi provenienti dalla frazione verde per l’ottenimento di compost di qualità.

Ad attirare l’attenzione dei Carabinieri Forestali sono stati gli ingenti cumuli illecitamente disposti come arginatura lungo il Torrente Varaita, dai quali fuoriusciva fumo e odore acre, derivante dalla combustione interna di compost e rifiuti di vario genere in conseguenza di un incendio sviluppatosi lungo la fascia boscata ripariale del corso d’acqua.

Il cospicuo materiale è risultato essere realizzato, parzialmente sul demanio fluviale, in assenza di autorizzazioni ed in area soggetta a vincolo paesaggistico e idraulico.

Adesso sono in corso i rilievi analitici della componente dei cumuli al fine di escluderne la pericolosità.

Dalle indagini gli inquirenti sono riusciti a risalire a 2 persone adesso identificate.



In questo articolo: