Tre agenti aggrediti da un detenuto nel carcere di Saluzzo

Senza alcuna ragione ha aggredito tre agenti della polizia penitenziaria che sono dovuti ricorrere alle cure dei sanitari per contusioni al viso e sospette fratture alla mano.  E’ successo ieri nel carcere di Saluzzo.

Lo rende noto il Sappe, Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria.

“Ieri, spiega Nicola Sette, segretario nazionale per il Piemonte del Sappe,  “verso le 11,00 si è verificata una cruenta aggressione ai danni di tre Agenti di Polizia Penitenziaria in servizio nel carcere di Saluzzo. Un detenuto comune, con problemi psichiatrici, ha, senza ragione alcuna, aggrediti i tre Agenti, che sono dovuti ricorrere alle cure dei sanitari per contusioni al viso e sospette fratture alla mano, che si sono procurati per ripararsi dai colpi del detenuto.

Solidarietà agli agenti da parte di Donato Capece, segretario generale: “E’ solamente grazie a loro se le carceri reggono alle costanti criticità penitenziarie”. E denuncia: “I numeri riferiti agli eventi critici avvenuti tra le sbarre nell’interno anno 2017 sono inquietanti”.

 



In questo articolo: