Scialpinista di 66 anni di Torino muore travolto da una valanga a Pragelato

Uno scialpinista di Torino di 66 anni Dario Maffeo è morto travolto da una valanga sul monte Morefreddo a 2.100 metri nel territorio di Pragelato. Il cadavere dell’uomo è stato recuperato dai tecnici del Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese, allertati nel pomeriggio dai famigliari che non riuscivano a contattarlo.

L’uomo era partito da solo in mattinata per un’escursione. Nel pomeriggio i famigliari hanno lanciato l’allarme per il mancato rientro non avendo avuto sue notizie. E’ stata ritrovata la sua automobile poi l’elicottero del Soccorso Alpino ha individuato un distacco di piccole dimensioni da cui uscivano dei reperti.

I tecnici sono scesi vicino alla valanga e hanno individuato il segnale Artva per poi trovare gli sci dell’uomo e non per far altro che constatare il decesso dello scialpinista.

Dopo l’autorizzazione del magistrato la salma è stata prelevata e consegnata ai Carabinieri per le operazioni di Polizia Giudiziaria.

Dario Maffeo, nato ad Agliè e residente a Torino era stato il capo del personale della Sagat all’aeroporto di Torino



In questo articolo: