Torino: aggredita per l’ennesima volta dal marito, si difende

Nelle ultime settimane i litigi e le aggressioni da parte del marito, tossicodipendente, si erano fatte più numerose. Lei, quarantenne, si era dovuta rivolgere in 2 occasioni al pronto soccorso per i traumi riportati, ma non se la era sentita di sporgere denuncia. E così, anche domenica scorsa, un banale litigio fra i due, sorto per la richiesta di denaro dell’uomo per acquistare della sostanza stupefacente, è degenerato, al diniego della donna. Quest’ultima è stata chiusa dal marito contro la parete; temendo di poter essere strangolata, lei lo ha colpito al volto con una bottiglia di birra. Dopodichè si è accasciata sul letto priva di sensi. L’intervento immediato degli agenti della Squadra Volante permetteva di fornire le prime cure mediche sia alla donna che al marito violento, attinto dal vetro della bottiglia allo zigomo destro. L’uomo, dopo le medicazioni del caso, è stato arrestato per maltrattamenti in famiglia.



In questo articolo: