Aldo Jacobelli è il nuovo comandante per l’Arma in Piemonte e Valle d’Aosta

Cambio al vertice dei carabinieri di Piemonte e Valle d’Aosta. Dopo tre anni, il generale di Divisione Mariano Mossa passa il testimone al generale di Brigata Aldo Iacobelli. Salernitano, 56 anni, Jacobelli ritorna a Torino dove prestò servizio a fine anni ’90 come comandante del Nucleo investigativo e del Reparto operativo del Comando provinciale di Torino. Prima del nuovo incarico, il neo comandante ha ricoperto per quattro anni l’incarico di comandante del raggruppamento carabinieri investigazioni scientifiche (Ra.C.I.S.). Alla cerimonia che si è svolta questa mattina alla caserma “Bergia”, presenti le autorità cittadine, è intervenuto il comandante interregionale carabinieri “Pastrengo” Gaetano Maruccia del quale Mossa diventerà vice, nella sede di Milano. Per la Città di Torino erano presenti il presidente del Consiglio Comunale, Francesco Sicari, insieme alla vice sindaca Sonia Schellino. Tra gli invitati, Laura Spadafora, rapita a Torino nel maggio del 2000 davanti a scuola (aveva 15 anni) e liberata dai carabinieri dopo tre settimane di prigionia. Tra i primi militari intervenuti nel covo di via Malta, proprio il generale Jacobelli.