Al via stasera la seconda stagione de “La strada di casa”, nuovamente realizzata a Torino e in Piemonte.

Prenderà il via questa sera la seconda stagione de “La strada di casa”, la serie TV coprodotta da Rai Fiction e Casanova Multimedia S.p.A anche questa volta realizzata quasi interamente in Piemonte, con il contributo del POR FESR Piemonte 2014-2020 – Azione III.3c.1.2 – bando “Piemonte Film TV Fund” e il sostegno di FILM COMMISSION TORINO PIEMONTE.

Dopo i lusinghieri risultati di ascolto della prima stagione (autunno 2017), Alessio Boni torna a rivestire i panni di Fausto Morra che, al termine della condanna a tre anni di reclusione, riabbraccia finalmente la sua famiglia. Come per la prima stagione, anche nelle nuove puntate l’elemento thriller si mescola a quello relazionale e a tematiche di stringente attualità – dall’uso dei pesticidi alle truffe nell’ambito dei marchi bio –  che diventano spunto per una trama ricca di colpi di scena, svolte ed emozioni forti.

Borgo Cornalese, a Villastellone, è nuovamente la location protagonista della serie dove viene ambientata Cascina Morra, abitazione della famiglia e luogo dove si svolgono la maggior parte delle scene in esterna e in interna. Nelle 26 settimane di riprese (da agosto a dicembre 2018), la troupe ha inoltre lavorato per una settimana circa presso il Birrificio Baladin (sede di Piozzo, Cuneo), presso l’Ospedale San Luigi di Orbassano, presso l’Istituto per la Ricerca sul Cancro di Candiolo, nel comune di Carignano. Numerosi i professionisti piemontesi che hanno preso parte alle riprese, tanto nel cast tecnico quanto in quello artistico: un terzo della troupe era infatti composto da varie figure locali (il location manager Daniele Manca e le Casting Director Laura Leonardi e Antonella Cirillo, ad esempio) a cui si aggiungono circa 15 attori piemontesi che hanno ottenuto ruoli di diversa rilevanza. La colonna sonora originale è stata composta dal duo Mattia Donna & La Femme Piège, anche loro piemontesi. Da segnalare, in ultimo, una massiccia presenza di figurazioni, circa 1000.

“Una conferma molto importante questa nuova stagione de “La Strada di Casa” a cui Film Commission Torino Piemonte ha collaborato con grande piacere”. Così il Presidente di FCTP Paolo Damilano commenta la messa in onda di un progetto che ha forti connotazioni locali, aggiungendo che“Riccardo Donna ha nuovamente offerto al territorio una grande visibilità e ha riportato in Piemonte nomi molto noti e apprezzati come Alessio Boni, Lucrezia Lante Della Rovere e Sergio Rubini. A questo bisogna aggiungere il consistente impatto che 26 settimane di riprese possono garantire, in termini di ricaduta tecnica e occupazionale”

“La strada di casa” è una serie TV in 6 serate che andrà in onda a partire da martedì 17 settembre su Rai 1 in prima serata.