IoLavoro 2019 cancellata dal calendario 2019, slitta alla primavera del prossimo anno

Dopo ventidue edizioni IoLavoro viene cancellata dal calendario 2019 della Regione Piemonte. L’iniziativa nata nel 2005 in collaborazione con l’Assessorato al Lavoro regionale, con l’intento allora di reperire il personale

necessario alle aziende operanti nell’organizzazione delle Olimpiadi Invernali Torino 2006. IoLavoro era stata definita dai suoi organizzatori la più grande job-fair italiana com 22 edizioni principali e 15 edizioni territoriali.

L’assessore regionale al Lavoro, Elena Chiorino, ha dichiarato: “Posso garantire che non vi è alcun allarme per il futuro di IoLavoro, iniziativa che non soltanto non intendiamo abbandonare, ma, al contrario, vogliamo rafforzare, ripensare e rinnovare. Con il cambio di Governo regionale ci siamo ritrovati con tempi e margini di manovra molto stretti per programmare l’edizione autunnale con i criteri e con le novità che abbiamo in animo di introdurre. Abbiamo quindi preferito investire sulla programmazione dell’edizione primaverile, che sarà un grande appuntamento in cui ci si potrà misurare non soltanto con i lavori tradizionali, ma anche con tutte le nuove professioni e le nuove abilità che derivano dalle indicazioni che ci arrivano dall’Europa e dalle nuove tendenze occupazionali. Ciò detto, IoLavoro non si ferma nemmeno adesso: sono infatti in programmazione alcuni appuntamenti sul territorio e, a dicembre, sono in programma i WordSkills, evento che rientra proprio nell’ambito dell’orientamento e della formazione. Nel frattempo stiamo già lavorando con grande impegno e progettualità per l’edizione della prossima primavera che, come detto, si presenterà con una formula del tutto rinnovata e adeguata alle esigenze dell’attuale mercato occupazionale”.



In questo articolo: