Tutti assolti gli imputati per i morti d’amianto alla Olivetti di Ivrea

Nessun colpevole per quelle 12 morti causate dall’amianto negli stabilimenti Olivetti del Canavese. La Corte di Cassazione proscioglie gli ex manager confermando la sentenza d’appello della Corte di Torino del 2018.

Ribaltata la sentenza di primo grado del tribunale di Ivrea del 2016. A nulla è servito il ricorso del PG di Torino contro le assoluzioni. Assolti tutti e 11 gli imputati fra cui i fratelli Carlo e Franco De Benedetti e l’ex Ministro Corrado Passera. La richiesta del procuratore generale Ciro Angelillis era di rimettere alle Sezioni Unite o in subordine annullare con rinvio la sentenza d’Appello ma i giudici della Cassazione hanno deciso di chiudere definitivamente il processo per le morti alla Olivetti.

La decisione della cassazione rischia di bloccare le indagini sulle altre morti sospette alla Olivetti, morti documentate nei fascicoli posseduti dalla procura di Ivrea.



In questo articolo: