Coldiretti Piemonte: per Natale ritornano i dolci della tradizione

L’analisi è stata prodotta da Ixe per Coldiretti è indaga quali piatti della tradizione si possono trovare sulle tavole degli italiani solo nel periodo natalizio.

L’immancabile panettone batte di poco quest’anno il pandoro (79% verso 72%) ma entrambi rappresentano il simbolo stesso del Natale che non può mancare durante i pranzi e le cene di questo periodo. Ma tornano anche le ricette della tradizione contadina; quasi la metà delle famiglie (48%) prepara i dolci tipici in casa e questa tradizione, spesso tramandata nel corso delle generazioni, torna a crescere secondo gli ultimi dati.

Le ricette natalizie hanno poi la specificità di essere spesso preparate solo in questo periodo dell’anno. Così in Piemonte abbiamo il trinchetto di Natale, giunto a noi dalla Scandinavia passando per la Francia, i Crumbot della provincia di Alessandria, i ciciu ‘d capdan ovverosia i pupazzi di capodanno, tipici della Valle Maira nel cuneese.

“Il Piemonte ha antiche tradizioni culinarie che continuano a tramandarsi nelle famiglie e nei giorni di festa non manca il desiderio di riscoprire ricette di dolci tipici, seguendo anche i consigli dei nostri agrichef che sanno armoniosamente innovare – commentano Roberto Moncalvo presidente di Coldiretti Piemonte e Bruno Rivarossa Delegato Confederale -. Ai consumatori consigliamo di scegliere gli ingredienti badando alla loro provenienza e di valorizzare i prodotti locali acquistando il Made in Italy ed in Piemonte presso i produttori o nei mercati di Campagna Amica, presenti in modo capillare sul territorio anche in questi giorni che precedono il Natale con edizioni straordinarie proprio per venire incontro alle esigenze di chi deve cucinare o andare ancora a caccia di regali”.