Gavi, perquisizioni negli uffici del Comune e a casa del vicesindaco, Nicoletta Albano: concussione reato ipotizzato

Concussione. E’ il reato ipotizzato dagli inquirenti che questa sera, mercoledì 22 gennaio, hanno perquisito gli uffici del Municipio di Gavi, in provincia di Alessandria e l’abitazione della vicesindaca, l’ex consigliera regionale, Nicoletta Albano.

Da quanto si apprende i carabinieri del nucleo investigativo di Alessandria e della Compagnia di Novi hanno anche acquisito diversa documentazione. Nello specifico, sempre secondo gli inquirenti, la vittima della concussione sarebbe Rita Semino, l’85enne sindaca di Gavi eletta nel 2016 e subentrata all’attuale vicesindaca che all’epoca non poteva più candidarsi per il vincolo del terzo mandato.

Nelle scorse settimane era circolata la voce che la prima cittadina si sarebbe dimessa, cosa che non si è poi verificata.



In questo articolo: