Il primo morto italiano da coronavirus: è uno dei due positivi nella provincia di Padova

Arrivano conferme dal governatore della regione Veneto, Luca Zaia, del primo morto da coronavirus. È uno dei due anziani di Vo’ Euganeo in provincia di Padova, di cui non si conosce ancora l’origine del contagio, dato che non sono stati recentemente in Cina. I due pazienti positivi erano stati prima trattati all’ospedale di Schiavonia e poi trasferiti all’ospedale di Padova dove è stata confermata l’evidenza di malattia da coronavirus 2019-nCoV. Di stasera, venerdì 21 febbraio, la notizia che Adriano Trevisan, 77 anni, padre dell’ex-sindaco di Vo’, ricoverato in gravi condizioni nel reparto di Malattie Infettive a Padova è deceduto per le complicanze da CoViD-19, la patologia respiratoria causata dal coronavirus. Finora i dati ci dicono che il tasso di mortalità è basso, 2,9% in Cina e 0,4% nel resto del mondo.