Il punto della situazione sui contagi da coronavirus in Piemonte alle 19 di lunedì 2 marzo: salgono a 53 i casi positivi

Nuovo aggiornamento sulla situazione contagi da coronavirus in Piemonte da parte della Giunta Regionale: sono 53 i casi positivi di coronavirus in Piemonte, due in più rispetto all’ultimo aggiornato emanato stamane.: 37 in provincia di Asti, 7 in provincia di Torino, 4 nel Verbano-Cusio-Ossola, 3 in provincia di Novara, 1 nel Vercellese e 1 nell’Alessandrino. Dodici persone sono tuttora ricoverate in ospedale: 6 ad Asti, 3 a Novara e 3 all’Amedeo di Savoia di Torino. Altri 3 pazienti sono ricoverati in Terapia intensiva. Sono sempre 37 le persone in isolamento fiduciario domiciliare, la maggior parte componenti della comitiva reduce dal soggiorno di Alassio. Nel pomeriggio è risultato positivo al test il paziente ricoverato da ieri all’ospedale di Tortona.

Finora sono 443 i tamponi eseguiti in Piemonte, 367 dei quali risultati negativi. Dall’Istituto Superiore di Sanità è stato al momento confermato un solo caso, sui 53 complessivi. Per gli altri si attende ancora il responso dello stesso Istituto.

Ore 20.15. A Cuneo e Vercelli le Rianimazioni dedicate. L’assessore regionale alla Sanità ha annunciato che a breve verranno individuati due “Covid-19 Hospital” totalmente dedicati all’emergenza Coronavirus. Attualmente, in Piemonte sono oltre 200 i posti letto disponibili in Rianimazione. Nel Sant’Andrea di Vercelli e nel Carle di Cuneo sono già disponibili le Rianimazioni dedicate. L’obiettivo è preservare gli ospedali di maggiore specializzazione per le esigenze di tutta la popolazione mantenendo posti per emergenze ordinarie e interventi in elezione.



In questo articolo: