“Perché non è colpa di un pipistrello”, lo speciale coronavirus con Luca Mercalli domani in diretta su Facebook

Domani, mercoledì 29 aprile alle ore 18 si terrà l’incontro in diretta Facebook dal titolo “Perché non è colpa di un pipistrello. Crisi ambientale e crisi sanitaria” con Luca Mercalli (Società meteorologica italiana), Silvana Dalmazzone (Dip. Economia e Statistica “Cognetti de Martiis”) moderati da Egidio Dansero (Dip. Culture, Politica, Società). Partecipano gli studenti della Scuola di Studi Superiori dell’Università di Torino, Erica Bertozzi Enrico Fedeli che porranno in diretta le domande degli utenti connessi in diretta.

Se la pandemia da Coronavirus ha repentinamente sconvolto il nostro sistema di vita mettendo drammaticamente in luce le sue debolezze e fragilità” ha dichiarato il Rettore dell’Ateneo Stefano Geuna “l’Università può essere lo spazio ideale per promuovere una riflessione approfondita e intergenerazionale che sia di stimolo al territorio. Può essere l’occasione per trasformare una drammatica emergenza in una opportunità di essere migliori. Mi riferisco, per esempio, al nostro rapporto con l’ambiente e il pianeta“.

L’incontro fa parte del ciclo “Speciale Coronavirus – Spazio pubblico” on line, uno spazio promosso dai dipartimenti di Cultura Politica e SocietàGiurisprudenza Economia e Statistica “Cognetti de Martiis” con la partecipazione della SSST – Scuola di Studi Superiori Ferdinando Rossi dell’Università degli Studi di Torino per proporre alla cittadinanza riflessioni su temi diversi correlati alla pandemia, che mettono a confronto ricercatori, esperti, amministratori pubblici e studenti per cercare di dare risposte alle domande che tutti ci poniamo.

L’Ateneo si conferma lo spazio ideale per promuovere una riflessione approfondita e intergenerazionale il che sia di stimolo al territorio, attingendo a competenze consolidate e a dati affidabili e offrendo un’alternativa alla babele mediatica e comunicativa che fa da corollario al momento attuale.