Vercelli chiude i locali del contagio, il titolare ha violato la quarantena, pronta l’ordinanza per la mascherina all’aperto

Attenzione molto alta a Vercelli per cercare di contenere il focolaio di Covid-19 che si è scatenato nei giorni scorsi. Il sindaco ha chiuso i due locali dove si è sviluppato il contagio che per il momento ha coinvolto 38 persone. Sarebbe stato proprio il titolare dei due locali il responsabile del contagio. Tornato da Santo Domingo con un volo su cui si è rivelato esserci un uomo positivo al Covid, ha violato la quarantena fiduciaria uscendo di casa e andando nei suoi locali. Così avrebbe contagiato le altre persone, scatenando il nuovo focolaio.

Ora una task force rinfozata da elementi della Regione sta cercando di contattare tutte le pesone entrate in contatto con l’uomo in questi gionri, fare i tamponi e bloccare il prima possibile la diffusione del contagio. Sono però centinaia le persone da rintracciare, intervistare e alle quali effettuare il tampone. Non sempre c’è collaborazione. I positivi per ora sono 38, tutti asintomatici, ma si attendono gli esiti di altri tamponi.

Intanto sulla scrivania del sindaco di Vercelli Andrea Corsaro è pronta per essere firmata l’ordinanza che rende obbligatorio l’uso della mascherina anche all’aperto.



In questo articolo: