Il Comune di Omegna vince la causa in primo grado per lo sgombero del Campo Rom in zona Verta

Il Tribunale di Verbania ha accolto la domanda del Comune di Omegna, nella persona del Sindaco Paolo Marchioni, nella causa civile di 1 Grado iscritta e condannato i residenti del campo Rom di via Verta “al rilascio immediato, libero da persone e cose”.

«L’annosa questione di cui ci siamo fatti carico come Giunta fin dal nostro insediamento, avvenuto a fine giugno 2017, ha finalmente una sentenza che disattende o assorbe ogni altra istanza e dispone il rilascio di un’area comunale che avrebbe dovuto fungere da sistemazione di emergenza, condannando i resistenti a rimborsare le spese di lite» è il commento del Sindaco di Omegna Paolo Marchioni, che nella giornata di ieri, 24 novembre,  ha ufficializzato la sentenza in una conferenza stampa e in un video che compare sulla homepage del sito del Comune.

L’area in questione, identificata nel 2013 dagli Uffici comunali per tutelare l’incolumità di due famiglie Rom all’epoca accampate lungo le sponde dello Strona in precarie condizioni igienico-sanitarie, avrebbe dovuto essere una sistemazione di emergenza. Il suo protrarsi negli anni ha precluso all’Amministrazione attualmente in carica la possibilità di riqualificare l’adiacente area a uso sportivo.



In questo articolo: