Petizione per salvare lo sci di un maestro biellese: in quattro giorni più di 20 mila firme

In quatttro giorni sono oltre 20 mila le persone che hanno firmato su Change.org la petizione di Lorenzo Cassina, 23 anni, maestro di sci di Lessona nel biellese per chiedere al presidente del consiglio Giuseppe Conte e al Consiglio dei ministri di salvare lo sci e il settore invernale.

La petizione, che sta arrivando a quota 25 mila firme, dice che si può far ripartire in sicurezza uno sport che è individuale e all’aperto.

“Lo sci non deve essere visto solamente come un divertimento dal momento che in Italia il turismo alpino bianco rappresenta l’11% del comparto nazionale e da lavoro a più di 400.000 persone. Sarebbe un danno enorme e irreparabile, se il governo confermasse di non voler riaprire gli impianti per le feste natalizie. Questo è un periodo che ha un peso fondamentale nel bilancio di tutto il settore turistico invernale – scrive Cassina nella lettera della petizione.

Hanno firmato l’appello anche campioni come Alex Vinatzer, Manuela Moelgg e Federica Brignone.



In questo articolo: