Gli auguri di Alex Del Piero a Roberto Baggio

Oggi, 18 febbraio, compie 54 anni Roberto Baggio, uno dei simboli del calcio italiano, uno dei giocatori più amati. Pallone d’oro nel 1993, quando giocava nella Juve, guidò con i suoi gol la nazionale di Arrigo Sacchi fino alla finale del Campionato del Mondo del 1994, contro il Brasile.

Nella sua storia il Vicenza, poi la Fiorentina, il doloroso trasferimento alla Juve e ancora Milan, Bologna, Inter e Brescia. Gol e amore dei tifosi ovunque. 27 gol su 56 partite in Nazionale. Il mondo lo scoprì a sorpresa ad Italia ’90, dove fu protagonista inatteso con Totò Schillaci.

Tra i tanti auguri sono arrivati oggi anche quelli di Alex Del Piero, che fu il suo successore diretto alla Juve, dove convissero per un paio di anni, fino a quando i bianconeri decisero di puntare sul giovane Alex. Insieme vinsero il primo scudetto dell’era Lippi.

“…mi fermavo a fine allenamento per osservare le sue punizioni. Così mi ha ispirato e ho iniziato a tirarle anch’io. – ha scritto Del Piero nel fargli gli auguri – L’avvocato Agnelli diceva che Roby era Raffaello e io Pinturicchio, un pittore giovane destinato a emulare il maestro.”



In questo articolo: